Il Presidente del CONI è eletto dal Consiglio Nazionale a norma dell’art. 35 dello statuto ed è nominato con Decreto del Presidente della Repubblica.

I requisiti imprescindibili per tale carica è il tesseramento da almeno quattro anni o essere stati tesserati per identico periodo di Federazioni Sportive Nazionali o di Discipline Sportive Associate, in possesso altresì di uno dei seguenti requisiti:

  • aver ricoperto la carica di Presidente o Vice Presidente di una Federazione sportiva nazionale o di una Disciplina sportiva associata o di membro della Giunta Nazionale del CONI o di una struttura territoriale del CONI;
  • essere stato atleta chiamato a far parte di rappresentative nazionali;
  • essere stato dirigente insignito dal CONI delle onorificenze del Collare o Stella d’oro al merito sportivo.

Il Presidente ha la rappresentanza legale del CONI nell’ambito dell’ordinamento sportivo nazionale ed internazionale, svolge i compiti previsti dall’ordinamento sportivo a livello nazionale ed internazionale. All’interno dell’Ente convoca e presiede il Consiglio Nazionale e la Giunta Nazionale e garantisce l’attuazione delle deliberazioni; allo scadere di ogni quadriennio olimpico convoca il Consiglio Nazionale elettivo; formula proposte alla Giunta Nazionale sui provvedimenti di competenza; adotta nei casi di necessità ed urgenza i provvedimenti di competenza della Giunta Nazionale, con l’obbligo di sottoporli a ratifica nella prima riunione successiva alla loro adozione.