Split Payment restano fuori le ASD

di 11/10/2017 Gennaio 13th, 2018 Iva

Il Dl  50/2017 non cambia la applicabilità dello split payment ma ne estende l’obbligo per nuove tipologie, lavoratori autonomi soggetti a ritenuta d’acconto e società controllate da enti pubblici, ma nulla cambia per le Asd, che, quindi, continuano a rimanere fuori da questa modalità di applicazione dell’Iva.

Prima di tutto ricostruiamo cosa è accaduto da l 2015 ad oggi.

Cos’è lo split payment?

È un sistema introdotto dalla Legge di Stabilità per il 2015 che aveva previsto l’applicazione della “scissione dei pagamenti o pagamenti divisi”. In sintesi uno sdoppiamento del pagamento del bene o del servizio e dell’Iva.  Finora il sistema si applicava alle fatture emesse nei confronti delle imprese ma, con il DL 50/2017, la modalità di liquidazione dell’imposta sul valore aggiunto è estesa anche nei confronti dei professionisti, per i rapporti economici intercorrenti con la Pubblica Amministrazione.

In concreto accade questo: la Pubblica Amministrazione paga al fornitore il prezzo del bene o del servizio e versa l’Iva direttamente all’Erario, per prevenire un eventuale ritardo o “dimenticanza”  nel corrispondere successivamente l’imposta allo Stato.

Questo approccio, tarato per incidere sulla riduzione di fenomeni di evasione, aveva sollevato il problema della applicazione alle ASD che adottano il regime della Legge 398/91

Problema risolto dalla Agenzia delle Entrate già nel 2015 con la Circolare 15/E : tale modalità “non è applicabile alle operazioni rese dal fornitore nell’ambito di regimi speciali che non prevedono l’evidenza dell’imposta in fattura e che ne dispongono l’assolvimento secondo regole proprie”, e prosegue “nella medesima ipotesi devono ricondursi le operazioni rese da fornitori che applicano regimi speciali che, pur prevedendo l’addebito dell’imposta in fattura, sono caratterizzati da un particolare meccanismo forfetario di determinazione della detrazione spettante, citando, tra gli altri, i soggetti in regime 398/91.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.